Influenza e vaccino antinfluenzale

La malattia

La caratteristica principale della malattia influenzale è quella di avere epidemie stagionali invernali che nel giro di poche settimane provocano centinaia di migliaia o milioni di casi. Infatti, alla base dell’epidemiologia dell’influenza vi è la marcata tendenza di tutti i virus influenzali a variare, cioè ad acquisire cambiamenti nelle proteine di superficie che permettono loro di aggirare la barriera costituita dall’immunità presente nella popolazione con esperienza pregressa di infezione. Questa è una importante caratteristica di tutti i virus a RNA.
[…]

Epatite A e vaccino antiepatico A

La malattia

Il virus dell’epatite A (HAV) è un virus a RNA … e l’epatite A è una malattia infettiva che colpisce il fegato e che è causata dal virus che passa nell’ambiente con le feci dei soggetti infetti (l’eliminazione avviene almeno cinque giorni prima dell’aumento delle transaminasi e diminuisce rapidamente quando compare l’ittero).
[…]

Infezione da Haemophilus e vaccino antiemofilo

La malattia

Il batterio Haemophilus influenzae tipo B (HiB o Emofilo) è causa di molte infezioni sistemiche ed è la principale causa di meningite batterica nei bambini nei primi 5 anni di vita. In realtà, questo microrganismo si trova normalmente nella gola o nel naso degli individui sani senza causare alcun problema e sappiamo che si trasmette comunemente da una persona all’altra per via aerea, ma in particolari condizioni di immunodepressione può diventare particolarmente patogeno.
[…]

Epatite B e vaccino antiepatico B

La malattia

L’epatite B è una malattia infettiva e contagiosa che infiamma il fegato e che è causata da un virus (HBV) che penetra nell’organismo attraverso il contatto diretto con malati o portatori sani.
[…]

Poliomelite e vaccino antipoliomelitico

La malattia

La poliomielite è una malattia infettiva causata da tre diversi virus (poliovirus 1, 2 e 3) che sono capaci di rimanere attivi nell’ambiente anche per anni dopo la loro espulsione dall’individuo infetto.
[…]

Caratteristiche generali dei vaccini

Quando un germe (virus o batterio) riesce a superare la prima barriera di difesa del corpo (costituita dalla pelle e dalle mucose) ed entra nell’organismo, comincia a moltiplicarsi. Il sistema immunitario riconosce il germe come un agente estraneo (nemico) e reagisce producendo delle cellule specializzate nella produzione di anticorpi specifici, che hanno il compito di aggredire il germe che sta causando la malattia.
[…]

Tetano e vaccino Antitetanico

La malattia

Il tetano è una malattia batterica non contagiosa. Ogni anno nel nostro Paese vengono registrati circa un centinaio di casi di tetano tra gli adulti, mentre nei bambini (anche quelli non vaccinati) l’infezione è praticamente scomparsa già da qualche anno (pare che i bambini, rispetto gli adulti, abbiano una certa protezione contro il tetano).

[…]

Difterite e vaccino antidifterico

La malattia

La difterite è causata da un bacillo chiamato Corynebacterium diphtheriae che, quando viene infettato da uno specifico virus batteriofago, è in grado di produrre una sostanza (tossina difterica) capace di causare le complicanze tipiche della difterite. Solo i ceppi tossigeni sono patogeni per l’uomo, mentre gli altri possono essere ospiti abituali della gola; un ceppo tossigeno può comunque trasferire ad altri ceppi non tossigeni il batteriofago rendendoli quindi tossigeni.

[…]